Pane in Piazza alla Società Umanitaria

Giovedì 25 Aprile – Sabato 4 Maggio 2019, sagrato del Duomo, 24 ore al giorno
2, 3 e 5 Maggio 2019 – Società Umanitaria, via San Barnaba 38, dalle 8:30 alle 22:30
5 Maggio 2019 – Società Umanitaria, Via Daverio 7, dalle 10:00 alle 21:00

Quest’anno Società Umanitaria, impegnata da più di un secolo nell’ambito della formazione dell’arte panaria, aderisce alla manifestazione benefica “Pane in Piazza”, curata dalla storica famiglia di panificatori Marinoni con i Padri Cappuccini Missionari di Piazza Cimitero Maggiore.


L’iniziativa, che si svolgerà in occasione di Milano Food City, è dedicata alla raccolta fondi per sostenere la costruzione e l’ampliamento della “St Augustine Bakery”, uno stabilimento per la panificazione con tanto di laboratorio e di negozio a Dire Dawa, in Etiopia, avviato grazie alle donazioni raccolte con la scorsa edizione di Pane in Piazza, che ha registrato 300.000 mila visitatori.

Il panificio, gestito e coordinato da una decina di panettieri e di collaboratori autoctoni appositamente formati, produce e vende pane di alta qualità alla popolazione della città ed ai villaggi circostanti, contribuendo sempre più a colmare l'enorme divario fra domanda e offerta di pane su tutto il territorio, in costante crescita demografica.

Dal 25 aprile al 4 maggio in Piazza del Duomo (24 ore al giorno) e il 2 e il 3 maggio nel Giardino dei Ciliegi della Società Umanitaria (con ingresso da via San Barnaba 38, dalle ore 8:30 alle 22:00), 150 fornai provenienti da tutta Italia gratuitamente, sforneranno prelibatezze regionali dolci e salate con il pane a farla da re, per sostenere insieme con i milanesi il progetto.

Il 5 maggio lo stand di Pane in Piazza della Società Umanitaria si sposterà nel Giardino dei Platani (con ingresso da via Daverio, 7 dalle 10:00 alle 21:00) e sarà “circondato” dalle numerose iniziative della kermesse E tu da che parte stai? Umanità contro indifferenza: una giornata, organizzata da persone e associazioni che lavorano da anni nell’educazione e nel sociale, su proposta di Paolo Limonta (maestro elementare e consigliere comunale di Milano) e Antonella Meiani (maestra e autrice del libro “Tutti i bambini devono essere felici”), in collaborazione con la Società̀ Umanitaria, il Centro di Nonviolenza Attiva e Radio Popolare. L’iniziativa ha raccolto l’entusiasmo di insegnanti, educatori, dirigenti scolastici, genitori, scrittori, pedagogisti, attori, musicisti, bambini, studenti, donne e uomini disposti a mettersi in gioco per sconfiggere l’indifferenza partendo dalla felicità delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi.

La Società Umanitaria oltre ad allestire il giardino con una tensostruttura per la preparazione e la vendita dei prodotti, metterà a disposizione la professionalità degli allievi della sua Scuola di Panetteria, che ha ripreso piena attività ormai da più di un decennio grazie alla collaborazione con la famiglia Marinoni, riallacciandosi ad una pregressa attività nel settore che affonda le sue radici addirittura ad inizio ‘900, quando (nel 1908) l’Ente milanese aprì il primo Ufficio di collocamento per panettieri a Milano e, successivamente (nel 1921) la sua prima scuola di panetteria con la collaborazione e il concorso della Lega lavoranti panettieri e delle Associazioni padronali ed operaie delle industrie della panificazione.

Un’iniziativa, quella di “Pane in Piazza”, che si sposa perfettamente con le progettualità promosse in questi anni nell’ambito della panificazione, con la realizzazione del progetto Un Mestiere in tasca, in collaborazione con il Celav/Comune di Milano/Area Minori, che ha visto dal 2013 ad oggi centinaia di utenti avviati alla professione di panificatori attraverso un corso teorico/pratico e uno o più tirocini formativi e di inserimento al lavoro effettuati presso aziende del settore e con la nuova iniziativa “#P.A.N.E. Per Accogliere e Non Escludere”, co-promossa con Fondazione Adecco per le Pari Opportunità e Comune di Milano, per consentire ai giovani richiedenti asilo, per la maggior parte provenienti da paesi africani, di acquisire competenze e conoscenze pratiche e contribuire così alla loro inclusione lavorativa.


Ufficio stampa Società Umanitaria
Daniele Vola
Via F. Daverio, 7 20122 Milano
tel. 02-57968371 | e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.