XXVII Concorso di Esecuzione Musicale

XXVII Concorso di Esecuzione Musicale – VI edizione Internazionale 2019

Dal 26 settembre al 4 ottobre 2019 decine di giovani talenti musicali provenienti da tutta Europa animeranno i Chiostri della Società Umanitaria

tutte le audizioni sono aperte al pubblico

il 4 ottobre, presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano si svolgerà il concerto di premiazione dei tre vincitori

Il 26 settembre inizia il Concorso Musicale Internazionale della Società Umanitaria, ormai giunto alla sua sesta edizione internazionale. 66 le future leve del concertismo internazionale che sono state selezionate in rappresentanza di 24 tra le migliori accademie musicali europee, tra cui il Conservatorio “P.I. Tchaikovsky” di Mosca, Il Conservatorio nazionale superiore di musica e di danza di Parigi, Il Mozarteum di Salisburgo, L’Accademia di Musica “Hanns Eisler” di Berlino, il Royal College di Londra, e tanti altri istituti europei oltre che i vincitori del Chicago International Music Competition.

La competizione, aperta tradizionalmente a tutti gli strumentisti, vedrà in scena 50 solisti, 11 duo, 1 trio e 2 quartetti. Tutti i concorrenti, di età compresa tra i 16 e i 34 anni, saranno ospitati per la durata del concorso in famiglie milanesi, che, rispondendo all’appello lanciato da Società Umanitaria, apriranno le loro case, offrendo alloggio e sostegno ai musicisti, mitigandone la lontananza da casa e la tensione per la sfida in corso.

Dal 26 al 30 settembre si svolgeranno le semifinali e dal 1 al 3 ottobre le finali, a cui accederanno 15 candidati. Tre i premi messi in palio dalla Società Umanitaria del valore di 7.000, 5.000 e 3.000 euro oltre ad Premio di 2.000 euro offerto dal Rotary Club Milano Naviglio Grande San Carlo. La Società Umanitaria si impegna inoltre ad organizzare una serie di concerti una serie di concerti per promuovere i giovani talenti, a partire dalla propria stagione concertistica del 2020/2021 nel cui palinsesto figureranno i quattro premiati.

La prima esibizione ufficiale dei tre vincitori si svolgerà nella serata di premiazione di venerdì 4 ottobre 2019 alle ore 20.30 nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano. L’ingresso al pubblico è gratuito con prenotazione obbligatoria. Il Concerto dei Vincitori sarà registrato e pubblicato on-line a cura della Società Umanitaria.

La Società Umanitaria si augura che il Concorso rappresenti per questi giovani talenti un sicuro trampolino di lancio verso una feconda carriera concertistica, così come lo è stato per i vincitori delle passate edizioni, di cui seguiamo la carriera con giustificato orgoglio.

Tutte le audizioni del concorso si svolgeranno nel Salone degli Affreschi della Società Umanitaria e sono aperte il pubblico. (ingresso libero da via San Barnaba, 48, dal 26 settembre al 3 ottobre. Il calendario delle audizioni è disponibile sul sito www.umanitaria.it)

Il Concerto dei vincitori del 4 ottobre è a ingresso libero con prenotazioni obbligatoria entro il 30 settembre al numero 02.57968307 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Storia del Concorso

La Società Umanitaria può vantare una lunga tradizione nell’ambito musicale che risale al 1911, quando fondò il Teatro del Popolo per diffondere le migliori rappresentazioni artistiche fra i lavoratori e le classi meno abbienti, combattendo l’ingiustizia del privilegio culturale.
Dagli anni ’80, mutatis mutandis, le attività musicali dell’Ente hanno acquisito sempre più una dimensione di forte valore didattico e formativo, coinvolgendo nei palinsesti stagionali sempre più giovani musicisti italiani e stranieri. Nasce in questo contesto il Concorso della Società Umanitaria, con una prima edizione a livello regionale nel 1989 che coinvolge i soli Conservatori lombardi. Da allora, in tempi rapidi, il bando viene esteso a tutto il territorio nazionale fino a comprendere tutti i Conservatori e gli Istituti Musicali Pareggiati italiani.
Dal 2009, il Concorso ha superato i confini nazionali per esportare quello che è ormai divenuto un modello consolidato di selezione di giovani talenti.
La formula, nella sua originalità, è rimasta immutata: la competizione è aperta a tutti gli allievi senza distinzione alcuna di età, di corso o di strumento. La ricerca della giuria si concentra infatti sulla figura del vero e completo musicista, premiando la capacità interpretativa e la maturità artistica al di là della semplice tecnica esecutiva. Così, solo all’Umanitaria, i giovani musicisti, siano essi solisti o formazioni da camera possono cimentarsi tra loro esclusivamente sul terreno della musica e non della tecnica specifica inerente il proprio strumento.
In questa occasione, inoltre, i giovani studenti di musica si incontrano a Milano e hanno la possibilità, attraverso uno scambio proficuo d’informazioni e di esperienze, di verificare sul campo la loro preparazione e confrontarsi con i colleghi provenienti da realtà e scuole diverse.


Ufficio stampa Società Umanitaria
Daniele Vola
Via F. Daverio, 7 20122 Milano
tel. 02-57968371 | e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.