Premiazione dei vincitori del concorso "Fiorenzo Serra"

La seconda edizione del concorso “Fiorenzo Serra” - incentrato quest’anno sul tema dell’artigianato artistico e tradizionale - ha visto la vittoria del regista croato Davor Boric, che si è aggiudicato il primo premio della Cineteca Sarda con il film Macko. Ambientato nella Slavonia, racconta la storia dell’artigiano Andrej Macko, la cui visione artistica è stata modellata dall’esperienza di soldato nella guerra civile e dalla disillusione del dopoguerra. La targa di vincitore gli è stata consegnata da Simonetta Serra, la figlia di Fiorenzo, sabato 15 dicembre nell’Aula Magna del Dipartimento di Storia, alla presenza del direttore della Cineteca Sarda Antonello Zanda, del direttore del Dipartimento Marco Milanese, del professore emerito Attilio Mastino e del vicesindaco del Comune di Sassari Fabio Pinna

Il secondo premio è stato assegnato ai registi oristanesi Nicola Marongiu e Cinzia Carrus per Terra strangia, film che ha ridato luce all’antica tradizione degli artigiani delle tegole di Silì. 

Terzo premio per i giovani filmmaker messicani Oscar Galeote e Josè Robles, che hanno diretto Voces entre la trama y la urdimbre dei, un video-documentario sul “rebozo”, il tipico scialle indossato dalle donne di Michoacán, cittadina del Messico centrale. 

La menzione speciale “Antonio Simon Mossa” è andata a Mon beau village à Imilchil, del parigino Omar Mouldoira: la visione della vita e del mondo di una bambina berbera, in un piccolo borgo dell’Atlante marocchino. 

Sessanta i film in concorso, provenienti da Asia, America, Africa ed Europa. Il gruppo più consistente è quello dei film italiani - 30 - alcuni dei quali scritti e prodotti a quattro mani; 5 sono i film che vengono dall'Iran, 4 dalla Russia, mentre Spagna, Messico, Portogallo, India, Algeria e Cina partecipano ognuno con 2 film. Altre nazioni sono rappresentate con un solo film: Turchia, Romania, Norvegia, Macedonia, Marocco, Inghilterra, Francia, Croazia e le isole Comore, al largo della costa dell'Africa orientale. Tra i film italiani, 13 sono girati da filmmaker sardi e sono ambientati in Sardegna.