Data:
26-11-2019 17:00 - 19:00

Descrizione

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la Cineteca Sarda propone, martedì 26 alle ore 17, la visione del film “Mustang” di Deniz Gamze Ergüven (Francia, 2015, 94’).

Nel corso della settimana sarà possibile dare il proprio contributo all’iniziativa “Lenzuolo SOSpeso”, una performance collettiva - ideata dall'artista Silvia Capiluppi - della durata di una settimana, che coinvolgerà tutti i centri della Società Umanitaria e coloro che ne frequentano gli spazi. 

L’obiettivo è quello di promuovere momenti di riflessione sul tema della violenza alle donne, attraverso l’esposizione di un lenzuolo bianco, che sarà ricamato da chiunque voglia dare il suo contributo: un filo rosso sarà a disposizione per ricamare il nome di una donna vittima di violenza, un filo verde per donare parole di speranza a tutte le donne.

Il lenzuolo bianco sarà esposto negli spazi della Cineteca Sarda a partire dal 25 novembre.

Ingresso libero e gratuito.









MUSTANG

Regia: Deniz Gamze Ergüven
Attori: Günes Nezihe Sensoy - Lale, Doga Zeynep Doguslu - Nur, Elit Iscan - Ece, Tugba Sunguroglu - Selma, Ilayda Akdogan - Sonay, Nihal Koldas - Nonna, Ayberk Pekcan - Erol, Bahar Kerimoglu - Dilek, Burak Yigit - Yasin, Erol Afsin - Osman, Suzanne Marrot - Zia Hanife, Serife Kara - Prozia, Aynur Kömeçoglu - Zia Emine, Sevval Aydin - Erin, Enes Sürüm - Ekin, Aziz Kömeçoglu - Padre di Osman, Serpil Reis - Madre di Osman, Rukiye Sariahmet - Zia di Osman, Kadir Çelebi - Padre di Ekin, Müzeyyen Çelebi - Madre di Ekin, Tuncer Kumcular - Ginecologa, Aykut Karatay - Ragazzo in macchina, Ercan Köksal - Zio Seref, Serpil Uçar - Petek Hanim, Hüseyin Baysal - Uomo con la pistola, Utku Zeka - Amico di Dilek, Seril Reis - Vicino di Petek
Sceneggiatura: Deniz Gamze Ergüven, Alice Winocour
Fotografia: David Chizallet, Ersin Gök
Musiche: Warren Ellis
Montaggio: Mathilde Van de Moortel
Scenografia: Serdar Yemisçi
Costumi: Selin Sözen
Durata: 94'



Trama: In un remoto villaggio della Turchia, all'inizio della stagione estiva, Lale e le sue quattro sorelle mentre tornano a casa da scuola scherzano e giocano con un gruppo di ragazzi. Il loro gesto scatena uno scandalo dalle conseguenze inaspettate: la casa si trasforma gradualmente in una prigione, gli studi vengono sostituiti dalle pratiche domestiche e la famiglia inizia a organizzare matrimoni combinati. Le cinque sorelle, animate dallo stesso desiderio di libertà, troveranno un modo per aggirare i limiti imposti...