Per iscriversi alla mailing list che consente di ricevere, in automatico e gratuitamente via posta elettronica ogni nuovo numero della Newsletter della società Umanitaria, utilizzare il form presente in questa pagina.

La Società Umanitaria a Roma è accreditata al Trinity College London ed è Centro di Esami Registrato con il n. 66558.

La Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Prospero Moisè Loira della Società Umanitaria è Ente di per sè accreditato al MIUR ed eroga corsi di lingua inglese (liv. B1- B2 - C1) per docenti di ogni ordine e grado ai fini della preparazione agli esami per il conseguimento delle relative certificazioni.

COORDINAMENTO DIDATTICO
Prof.ssa Paola Agnoletto, Alma Universitas Umanitaria


Per avere maggiori informazioni, compila il form sottostante ed inviaci una mail, o contattaci allo 06.3242156

Il Centro di Servizi Culturali della Società Umanitaria di Cagliari ha il suo centro di gravità nel cinema, l'immagine che taglia e restituisce significati nel testo dell'esistenza dei cittadini e delle comunità. Il cinema, l'audiovisivo in genere, inteso come sintesi e sinestesia dello sguardo e dell'ascolto, raccoglie il mondo con un atto creativo e poi, in un altro momento, lo restituisce alla creativa sensibilità degli uomini e delle donne. Questo fa dell'audiovisivo un principe della formazione e dell'educazione culturale dell'individuo, in quanto singolo e in quanto cittadino e componente di una socialità. Il CSC di Cagliari pur lavorando intorno alla conservazione, la digitalizzazione, la catalogazione e la promozione dei beni culturali audiovisivi, opera in un orizzonte ampio di lettura e scrittura della realtà, fornisce strumenti di vita e di socializzazione, perché il senso della vita e dell'esperienza sociale è già dentro la composizione dell'inquadratura. Per dare respiro a questo orizzonte di strategie culturali, il Centro si apre alla multimedialità e centra sull'identità territoriale la piattaforma di un'apertura totale, che è totalità dentro l'immagine ma è soprattutto capacità di trovare strumenti educativi sempre nuovi per rileggere e riscrivere la realtà, nella sua dimensione, insieme, esistenziale e culturale.
loader