Data:
28-04-2021 18:00 - 19:00

Descrizione

IL CAMMINO DELLA REPUBBLICA
Le date simbolo della nostra storia
Kermesse di cinema e approfondimenti

Tre date-simbolo (la festa della Liberazione, la festa del lavoro, la festa della Repubblica). Tre tematiche consolidate (Libertà, Lavoro, Democrazia). Tre incontri di approfondimento e tre pellicole cinematografiche per affrontare ciascun tema.

Società Umanitaria organizza una kermesse cinematografica e di approfondimenti culturali in diretta streaming che unisce tre date chiave della nostra storia: il 25 aprile, l’1 maggio e il 2 giugno.

Per ognuna di queste ricorrenze saranno organizzati degli incontri in diretta streaming sui social di Società Umanitaria per approfondire le tematiche affrontate, rispettivamente alle date storiche e con possibili contestualizzazioni con la realtà quotidiana (in particolare, per il discorso dello smart working). In concomitanza con gli incontri sarà disponibile una rassegna cinematografica a cura dei Centri Servizi Culturali della Società Umanitaria della Sardegna. Ogni rassegna sarà composta da 3 proposte cinematografiche (tra film di fiction e documentari) disponibili gratuitamente per una settimana intera sulla piattaforma onlinesardegna.umanitaria.it.

Il fil-rouge che unirà tutte le ricorrenze sarà uno “sguardo dedicato alle donne”. Affronteremo la ricorrenza del 25 aprile attraverso alcune pellicole dedicate al ruolo e alla partecipazione delle donne nella Resistenza, ci focalizzeremo, in occasione del 1° maggio, sulle dinamiche e i problemi che hanno investito i lavoratori tutti, donne in primis, durante quest’anno di pandemia e chiuderemo con le celebrazioni della Festa della Repubblica, che quest’anno segna il 75° anniversario del suffragio universale e dunque dell’estensione del diritto di voto alle donne.


State a casa! Le dinamiche del lavoro prima e dopo la pandemia
incontri e cinema per il 1° maggio

Rassegna cinematografica: 28 aprile – 4 maggio

Disponibile in streaming gratuito su https://onlinesardegna.umanitaria.it/ 24 ore al giorno per 7 giorni

  • Tutte a casa – memorie digitali da un mondo sospeso, Nina Baratta, Cristina D'Eredità, Eleonora Marino, Italia, 2021, 90’

    Documentario realizzato durante il lockdown da 16 professioniste del mondo della comunicazione e dello spettacolo, a partire da 8000 video realizzati da circa 500 donne, supportate da una regia a distanza. Il risultato è un affresco di voci del lockdown da marzo a giugno 2020 in Italia, narrato dal punto di vista delle donne: un osservatorio alternativo rispetto alla narrazione mainstreaming, tutta al maschile, della pandemia. 

  • Riders not heroes2050+ (Ippolito Pestellini Laparelli, Mattia Inselvini, Erica Petrillo, Massimo Tenan) e -orama. (Davide Rapp, Andrea Dal Martello, Giorgio De Marco) Con Lupo Borgonovo Italia, 2020, 14’

    Milano è la capitale nazionale del food delivery. I riders che consegnano il cibo a domicilio sono circa 3000, di cui più della metà migranti. Il lockdown ha cambiato la connotazione del food delivery, da semplice comodità, è diventato per due mesi uno dei pochi lussi che ci si poteva concedere. Così i riders sono diventati visibili, rischiavano per tutti aggirandosi nella città spettrale e al tempo stesso garantivano la sopravvivenza dei ristoranti scongiurandone il fallimento. Il protagonista del documentario è Lupo Borgonovo, artista e riders, che ritrae la città svuotata dal lockdown attraverso una go-pro piazzata sulla bicicletta durante l’attività di delivery.

  • Le consegne etiche, Margherita Caprilli Italia, 2021, 24’

    Viaggio in immagini e parole che racconta, passo dopo passo, la nascita delle Consegne Etiche di Bologna, la prima piattaforma cooperativa per le consegne a domicilio che rispetta i diritti di fattorini, dei commercianti e l'ambiente. Il reportage, attraverso il racconto di sette protagonisti, di concentra infine sull’importanza delle decisioni coscienti dei consumatori. Il progetto Consegne Etiche è cominciato in pieno lockdown e tra novembre e dicembre 2020 ha realizzato quasi 2000 consegne tra prestito bibliotecario, spese di prodotti alimentari da supermercati e mercati contadini e food delivery. Il servizio ha dato lavoro a sei fattorini assunti con contratti regolari dalle due cooperative sociali che fanno parte della sperimentazione.

  • Due giorni, una notte Jean-Pierre e Luc Dardenne Belgio/Francia/Italia 2014, 95’

    Sandra ha un marito, Manu, due figli e un lavoro presso una piccolo azienda. Sandra 'aveva' un lavoro perché i colleghi sono stati messi di fronte a una scelta: se votano per il suo licenziamento riceveranno un bonus di 1000 euro, in caso contrario non spetterà loro l'emolumento aggiuntivo. Grazie al sostegno di Manu, Sandra chiede una ripetizione della votazione in cui sia tutelata la segretezza. La ottiene, ma ha un tempo limitatissimo per convincere chi le ha votato contro a cambiare parere.