Incontri d'arte

Nell’ambito del sistematico percorso di valorizzazione e promozione delle arti visive intrapreso a seguito dell’avvio del progetto Fabbrica del Cinema e del trasferimento presso la nuova sede, il CSC torna a proporre delle occasioni di incontro con artisti regionali. Invitati a dialogare sui temi legati all'arte, alle sue tecniche e alle sue trasformazioni, conducono il pubblico (non solo quello specializzato) attraverso un suggestivo viaggio in cui i percorsi personali e le dimensioni locali si intrecciano con le dinamiche nazionali e internazionali. 
Nel 2017 il ciclo prende il nome di Giovedì Arte e vede la partecipazione di Angelo Liberati, Alberto Marci e Mimmo Caruso, affiancato da Nino Corona e Mauro Rombi.

Incontro con Angelo Liberati
Giovedì 06 aprile 2017
L'incontro con Liberati avrà come argomento centrale le tecniche di incisione che trovano impiego nelle ricerche dell'arte contemporanea. Partendo dalla sua personale esperienza, caratterizzata da un uso complesso e simultaneo di differenti soluzioni grafiche Liberati ripercorre, anche attraverso video, le trasformazioni e le contaminazioni che le tecniche incisorie tradizionali hanno conosciuto negli ultimi cinquant'anni.

GiovedArteMarci

Incontro con Alberto Marci
Giovedì 27 aprile 2017
L’incontro avrà come tema il rapporto tra le tecniche grafiche tradizionali a quelle sperimentali.
Partendo dalla mia esperienza come incisore e stampatore vedremo strumenti e tecniche classiche per arrivare all’uso delle stesse nell’arte contemporanea, in particolare nel mio percorso artistico, con slides e visione di opere, lastre e bozzetti dal vivo.
Parleremo anche delle problematiche legate all’incisione nel mercato dell’arte, con particolare attenzione al concetto di “editabilità” di un’opera.
  1. Marci

GiovedArteCaruso

Incontro con Mimmo Caruso, Nino Corona e Mauro Bardi

Giovedì 25 maggio 2017
Attraverso l’opera dei grandi fotografi una lezione che affronta le problematiche legate alla costruzione dell’immagine, alla rappresentazione e al tempo, fondendo l’analisi tecnica e formale con l’indagine delle implicazioni filosofiche proprie dell’espressione artistica e specifiche del mezzo.