Data:
25-06-2019 21:00 - 22:30

Descrizione

Il teatro è una delle forme espressive che meglio interpretano l’idea di viaggio come momento di conoscenza e scoperta di sé e del mondo che ci circonda: parola e gesto sintetizzano la facoltà dell’essere umano di prendere coscienza delle proprie azioni e nello stesso tempo di porsi come osservatore privilegiato di ciò che lo circonda e lo rende protagonista del vivere quotidiano. Gli spettacoli in cartellone rappresentano quattro modi di interpretare questa idea di scoperta e si intersecano con quanto proposto nella programmazione estiva: due spettacoli di carattere scientifico a completamento della rassegna “Tra scienza e fantascienza”, uno spettacolo “lente di ingrandimento” sullo stato dei diritti fondamentali eppure oggi troppo spesso negati, proposto a corollario della mostra “Exodos/Exit”, ed infine un viaggio-spettacolo alla scoperta della commedia dell'arte, tra maschere, calembour e paradossi.


2506 inviaggioconicomicidi e con Beatrice Marzorati, Gian Marco Pellecchia e Davide Scaccianoce 
produzione Compagnia degli Equivochi

Seguendo le orme di una sgangherata compagnia di comici, si dipana un viaggio-spettacolo alla scoperta della storia della commedia dell'arte. Lungo il tragitto, si presentano le maschere più note di questa prestigiosa tradizione e allo stesso tempo si svelano le vite spericolate degli attori "dietro le quinte".  Rodolfo e Beatrice, rispettivamente capocomico e primattrice (nonché unica attrice) della compagnia teatrale Equivochi, insieme al povero attore Fulgenzio, costretto a subire i loro litigi, scoprono di trovarsi nel futuro! Animati dal notevole spirito di adattamento tipico dei commedianti, i tre comici decidono senza esitare di esibirsi per questa platea “avveniristica”. Tuttavia si pone un problema: tra gli spettatori del futuro non sono molti quelli che sanno cos'è la commedia all'improvviso! Quindi la compagnia, tra un lazzo e l'altro, mette in scena una lezione sui temi, sulle maschere e sul linguaggio della commedia dell'arte, citando e recitando importanti autori (tra cui Ruzante e Goldoni). Al pubblico resta il godimento della risata e la storia di una tradizione che è soprattutto italiana.
Tra lazzi e mascheramenti, grammelot e paradossi, ci si muove nel tempo e nello spazio ricordando l'epica traversata della commedia dell'arte nei secoli e in tutta Europa... il divertimento è assicurato!!!

I Martedì del Teatro | altri incontri:



quando

data
25 giugno 2019

oraorario inizio
21.00

dovesede 
Auditorium | Via San Barnaba, 48

bigliettoingresso
libero fino ad esaurimento posti disponibili

informazionialtre informazioni
tel. 02.5796831 | e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.