Fondi in archivio

L’Archivio audiovisivo conservato presso il Laboratorio comprende una collezione di 250 documenti inediti e oltre 4mila foto e diapositive, di cui 3mila relative alla Sardegna e mille all’area mediterranea e africana.

A questo materiale si aggiungono i seguenti fondi:

Fondo Campanelli -

Collezione donata dal fotografo sassarese Riccardo Campanelli al Laboratorio, consistente in circa 10mila diapositive a colori e 6mila in bianco e nero.

Fondo Atzori -

Il Laboratorio di Antropologia Visuale “Fiorenzo Serra”, che ha tra i suoi scopi la ricerca e la documentazione etnografica, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Storia dell’uomo dell’Università di Sassari e con il Comitato di gestione scientifica del Laboratorio ha avviato il progetto di catalogazione del cosiddetto Fondo intitolato all’antropologo Mario Atzori. Tre sono i momenti salienti del progetto: inventariazione, digitalizzazione quindi catalogazione. Il Laboratorio Fiorenzo Serra si è occupato della digitalizzazione di 4300 beni fotografici appartenenti al Laboratorio Universitario di Antropologia sin dal 1981. Documenti fotografici significativi dal punto di vista storico-critico, di cui è stato effettuato un primo spoglio con successiva inventariazione, ultimato a dicembre 2016.

Fondo Antonio Simon Mossa

Il fondo è intitolato al grande intellettuale sassarese (1916-1971), ricordato principalmente per le sue opere architettoniche e il suo impegno politico e che è stato una figura di straordinaria poliedricità, operante con passione e competenza anche nel campo della letteratura così come della musica e del cinema. Il Laboratorio, grazie ad una convenzione stipulata con gli eredi Simon che ne hanno concesso l’intero fondo cinematografico, lavora al progetto di ricerca e studio sul cinema di Simon Mossa per valorizzarne la figura e restituire a cineasti, appassionati e a tutto il pubblico sardo una delle menti più geniali della cultura sarda del Novecento.