Gioele Pes e Simone Anelli


26 novembre PES ANELLI

 Domenica 26 novembre | 17.00 | Salone degli Affreschi

Gioele Pes, violocello 
Simone Anelli, pianoforte

PROGRAMMA 

R. Schumann
(1811 – 1856)

Adagio e Allegro in La bemolle maggiore op. 70
versione per violoncello e pianoforte

R. Schumann





Tre Romanze op. 94
Versione per violoncello e pianoforte
Nicht schnell
Einfach, innig
Nicht schnell

S. Rachmaninov
(1873– 1943)



Sonata in sol minore op. 19
Lento - Allegro moderato
Allegro scherzando
Andante
Allegro mosso

 INGRESSI

 COME ACQUISTARE

  • In prevendita esclusiva su CiaoTickets - www.ciaotickets.com
  • In biglietteria il giorno del concerto dalle ore 16.15

  • I biglietti GRATUITI si potranno ritirare il giorno del concerto dalle 16.15 

La vendita dei biglietti di questo evento è stata concessa da Società Umanitaria a CiaoTickets, società indipendente ed autonoma che quindi, tratterà i suoi dati quale autonomo titolare. Acquistando i biglietti i suoi dati saranno trattati esclusivamente da CiaoTickets.
Al fine di consentirle il controllo degli accessi in sala CiaoTickets permetterà alla Società Umanitaria di accedere ai suoi dati personali, che saranno trattati in conformità all'informativa privacy disponibile sul sito www.umanitaria.it/privacy-policy

 BIOGRAFIA 

Gioele Pes

Nato a Milano nel 1999 ha intrapreso lo studio del violoncello a 12 anni al Conservatorio di Milano, prima con Marco Bernardin e poi con Alberto Drufuca, con cui consegue la laurea di triennio Accademico nel 2019 con il massimo dei voti. Successivamente frequenta il biennio Accademico al Conservatorio di Novara nella classe di Andrea Scacchi, terminando il percorso di studi nel 2021 sempre con il massimo dei voti. Dal 2019 è violoncellista del Trio Aves. Con questa formazione frequenta i corsi di perfezionamento all’Accademia Perosi con il Trio di Parma e all’Accademia Stauffer con il Quartetto di Cremona. Nel 2019 collabora con l’Associazione Culturale Musica con le Ali. Sempre nell’ambito della musica da camera partecipa a masterclass con Gloria Campaner, Eckart Runge, Matts Widlund e Sergei Bresler. Negli ultimi anni si è avvicinato alla musica antica frequentando corsi di violoncello barocco con Gaetano Nasillo e intraprendendo lo studio della viola da gamba con Nanneke Schaap. Dal 2021 frequenta l’Accademia di Imola con Enrico Bronzi, Luca Magariello e Julia Hagen. Nel biennio 2020/21 è primo violoncello dell’Orchestra Giovanile Italiana e dal 2022 è membro dell’orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala.

Simone Anelli

Inizia la sua formazione musicale all’età di 7 anni all’Accademia Gaffurio di Lodi e sotto la guida di Mario Borciani consegue la laurea triennale con il massimo dei voti e lode al Conservatorio G. Verdi di Milano, dove intraprende lo studio della composizione con Sonia Bo. Approfondisce i suoi studi al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano con Anna Kravtchenko, conseguendo il Master of Arts in Music Performance con il massimo dei voti e lode. Dopo aver frequentato l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola con Leonid Margarius, si sta attualmente perfezionando all’Accademia di Pinerolo con Roberto Plano. Completano la sua formazione le masterclass dei pianisti Roberto Prosseda, Gloria Campaner, Boris Petrushansky, Enrico Pace, Davide Cabassi, Alexander Romanovsky, Roberto Cappello e Louis Lortie. Da anni ha un’intensa attività cameristica, che approfondisce all’Accademia Stauffer con il Quartetto di Cremona e all’Accademia Perosi di Biella con il Trio di Parma. Si distingue in concorsi pianistici internazionali, ottenendo il primo premio assoluto nell’edizione del 2022 del Concorso Internazionale Dinu Lipatti di Roma, il secondo premio all’Andrea Baldi Piano Competition, all’Oltregiogo Piano Competition e partecipa al Glocal Piano Project del 64° Concorso Busoni. Si è esibito nella Sala Bianca di Palazzo Pitti a Firenze all’interno del festival dei Concerti d’Estate in collaborazione con l’Associazione Musica con le Ali, nel Salone degli Affreschi presso la Società Umanitaria di Milano, al Teatro alle Vigne di Lodi, all’interno del Festival 5 Giornate al Museo del Novecento di Milano, al Viotti Club di Vercelli, alla Kammermusiksaal della Beethovenhaus di Bonn, nella sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, all’Ambasciata di Romania, nella Fonderia Napoleonica per il Festival Pianosofia.

Telefono 02.5796831 | WhatsApp 324.0204384 | E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.