2019 11 06 Luigi Scotti 6 incontri 2019 2020

Confrontiamoci su problemi della giustizia e dell’attività politica e parlamentare
Ciclo di 6 incontri a cura del dott. Luigi Scotti, giurista, già Ministro della Giustizia nonché Presidente del Tribunale di Roma

Gli incontri si terranno si terranno nell'ambito del corso n. 209
"La Costituzione italiana nella rassegna stampa" della docente Maria Antonietta Furci Cioffi

Mercoledì 6 novembre – Ore 12:00
La magistratura e la sua autonomia di governo

Recentemente un grave episodio di ingerenza nella direzione e nell’organizzazione di importanti uffici giudiziari (a partire dalla Procura di Roma) ha suscitato molto scalpore attraverso gli organi di informazione; anche perché all’episodio hanno partecipato ex componenti del Consiglio superiore della magistratura – come il dott.Palamara - e un gruppo di attuali componenti nonché due parlamentari in carica; perciò sono state messe in discussione le modalità secondo cui quell’organo viene composto e i poteri di autogoverno che esso ha. Quindi è opportuno rivedere insieme sia il sistema elettorale per la composizione del Consiglio superiore della magistratura sia il principio di autogoverno, e le varie proposte di riforma.

Mercoledì 4 dicembre – Ore 12:00
Il divieto del vincolo di mandato per i parlamentari l’art. 67 della Costituzione

Alcune forze politiche vogliono abolire l’art.67 della Costituzione secondo cui “Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato”. Ma cos’è “il vincolo di mandato” e perché lo si impone o lo si vieta? Il vincolo è imposto per escludere che il parlamentare possa cambiare casacca, ed è vietato per non legarlo agli interessi e alle richieste del gruppo che lo ha eletto? Dunque è interessante vedere in quali Stati questo vincolo è imposto e in quali è vietato come da noi, così com’è interessante individuare   la posizione dell’Unione europea al riguardo. Una forza politica come le Cinque stelle insistono per l’abolizione del divieto, ed è importante – per farsi un’idea al riguardo- analizzare le ragioni che spingono le Cinque stelle ad insistere per l’abrogazione dell’art.67.

Mercoledì 15 gennaio – Ore 12:00
I tempi dei procedimenti giudiziari e il potere dello stato di rendere giustizia

Rendere giustizia è un potere che lo Stato affida ad un ordine professionale per esercitarlo in via autonoma, o è un servizio pubblico che l’amministrazione giudiziaria ha il dovere di rendere presto e bene? Perché le cause durano tanti anni: ci sono motivi strutturali, e quali, o è uno spiacevole disservizio che altri Stati non hanno? Cosa si può fare, anzi si deve fare, e a chi compete: al Governo, al Parlamento o alla stessa magistratura, e quali sono le proposte o le iniziative già adottate?

Mercoledì 12 febbraio – Ore 12:00
L’autonomia regionale differenziata

Oltre cento giuristi hanno detto che se passa l’autonomia regionale differenziata l’Italia si disgrega, cioè si divide in tre regioni ricche, che diventano ancora più ricche, e in varie ragioni povere che accentuano questa spiacevole situazione. Ma cos’è l’autonomia differenziata e in cosa si distingue dall’ordinaria autonomia regionale? Se viene chiesta dai consigli regionali o da referendum locali dev’essere necessariamente concessa oppure no, e quali sono le modalità operative previste dall’ordinamento? Poichè la Campania risulterebbe nel secondo gruppo di regioni, cosa si può fare per evitarne l’introduzione?

Mercoledì 11 marzo – Ore 12:00
Storia, filosofia e politica nella cultura dei partiti

Tre temi che offrono da sempre un’ampia panoramica di discussione, sia per la ricchezza di contenuti sia per le reciproche connessioni, anche se oggi si avverte la tendenza a sottovalutarne l’importanza e a trascurarne l’impegno di analisi. Il partito – e chi l’organizza, lo dirige o lo pratica – ha ancora una cultura di base, sostanzialmente connessa alla storia e alla filosofia? L’ideologia politica è essa stessa filosofia o non lo è più perché le ideologie sono scomparse? Oppure, parlando di cultura dei partiti e dei personaggi politici, occorre tener conto delle trasformazioni che, da un secolo all’altro, hanno avuto questi mezzi di azione politica che sono i partiti?

2019 11 06 La nemesi di Medea

Mercoledì 6 novembre, ore 17.30 – In sede, Aula Magna “Massimo della Campa” - 4° piano
Presentazione del libro di Silvana Campese “La nemesi di Medea”, Edizioni L'Inedito

L’opera di Silvana Campese rappresenta un monumento di esperienza civica, civile, teatrale, musicale, politica ed è esponenzialmente un patrimonio unico e indissolubile appartenente al mondo femminile e non solo. Nasce dal desiderio di dare veste editoriale alla storia di mezzo secolo del gruppo storico femminista napoletano, le Nemesiache, nato negli anni Settanta, nel pieno della contestazione giovanile e della rivolta femminile.

Il libro parte dal 1968 per arrivare al 2018, attraverso la narrazione in prima persona di un percorso emozionale e documentaristico. 

Silvana Campese / Medea delle Nemesiache, ha pubblicato finora: il romanzo Prisma, la raccolta di racconti Strada facendo, l’epistolario Contrappunto per soli timpani ed oboe e il romanzo fantapolitico Il ritorno di Cisarò. Ha scritto sulla rivista delle Nemesiache “Mani-Festa”.

Relatori: Franco Lista e Rita Felerico
Moderatore: Maurizio Vitiello
Letture teatrali di Teresa Stesy Raiano, Anna e Clara Bocchino

Ingresso riservato a soci e simpatizzanti

2019 10 25 Libro Lavinia Parisi

Venerdì 25 ottobre, ore 17.30 – Aula Magna “Massimo della Campa”, 4° piano. Piazza Vanvitelli, 15 - Napoli

“Lavinia, l’eroina dimenticata”, romanzo mitopsicologico e dramma di Lavinia Parisi.

Video, recitazione, letture drammatizzate e musiche composte dall’autrice e spettacolo di canzoni storiche napoletane con la partecipazione di Guido Nacciarone.

Regia di Giulia Scuotto

Ingresso riservato a soci e simpatizzanti

2019 10 30 Libro di Pino Zecca

Mercoledì 30 ottobre 2019 – Ore 16.30

Aula Magna “Massimo della Campa”, 4° piano

Piazza Vanvitelli, 15 - Napoli


Presentazione del libro: “Così sono fatti gli Angeli. Versi d’amore e altre storie”, di Pino Zecca.

Interverranno con l’autore: Eleonora Belfiore, editor della Casa Editrice Turisa; Vittorio de Bisogno, docente di Teatro Humaniter Napoli


Ingresso riservato a soci e simpatizzanti

2019 09 30 Date dinizio

ANNO ACCADEMICO 2019/2020

A partire da lunedì 7 ottobre, inizio dei corsi Humaniter.

Per le date dei corsi scelti consultare il nostro sito al seguente indirizzo:

https://www.umanitaria.it/napoli-humaniter/napoli-humaniter-corsi

o venire in sede per consultare gli elenchi.

2019 10 19 Coccia poesia e musica

Sabato 19 ottobre, ore 11.00 - In sede, Aula Magna - 4° piano

Mattinata di Musica e Poesia
Evento culturale a cura di Concetta Coccia

“Elizabeth Barrett Browning – Anton Cechov”

Letture di Concetta Coccia
Al violino il maestro Ciro Formisano, solista
Coordina: Renato Angelone

Ingresso riservato a soci e simpatizzanti

2019 10 23 Libro Sibilio

Mercoledì 23 ottobre 2019 – Ore 17.30

Piazza Vanvitelli, 15 - Napoli

Aula Magna “Massimo della Campa”, 4° piano

Presentazione del libro: “La solitudine del docente. Complessità sociale e sostenibilità del lavoro”, di Raffaele Sibilio e Angelo Falzarano

I repentini mutamenti normativi nel mondo scolastico e, ancor più nella società più ampia, vedono il docente immerso in un crescente e costante (ri)organizzare il proprio quotidiano, lavorativo e privato. A complicare la situazione è il processo di ipervelocità che caratterizza la società contemporanea, che rivela le sue negative conseguenze in diversi aspetti della vita sociale: i riflessi immediati si hanno nelle prestazioni lavorative che risultano, giocoforza, sempre più inefficaci rispetto alla rincorsa tra mutamenti socio-economici e obiettivi organizzativi dell'istituzione scolastica in maggior misura orientati dal mercato del lavoro. Al contempo, la scollatura che è venuta a crearsi all'interno delle società a seguito dell'incalzante processo di individualizzazione (che tende a separare più che ad unire) recide definitivamente i legami dai tradizionali sistemi di solidarietà, prima funzionali al benessere e all'integrazione socio-economica e culturale del singolo. La crescente solitudine sperimentata dal docente contemporaneo lascia spazio a fenomeni di amplificazione sociale di distorte informazioni sul suo ruolo, spesso, volutamente generate e orientate dai mass-media. Il risultato è che il docente è venuto a trovarsi al centro di pressioni culturali di diverso significato, anche contraddittorie, che complicano fortemente la sua performance lavorativa e la sua integrazione e gestione dei diversi ambiti del quotidiano.

Raffaele Sibilio insegna Sociologia generale presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Da anni si occupa delle problematiche connesse ai processi di globalizzazione e alle dinamiche generate dalla cosiddetta società del rischio.

Angelo Falzarano è dottore di ricerca in Sociologia ed in Scienze del Turismo ad indirizzo Manageriale. E’ cultore di Sociologia generale presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università degli Studi di Napoli Federico I. E’ autore di diversi articoli e testi dedicati alle complesse interrelazioni tra salute e percezione del rischio. Si è occupato, inoltre, dei problemi connessi alle dinamiche alimentari e globalizzazione e delle implicazioni intercorrenti tra tecnologie convergenti e mutamento sociale.

Parteciperanno:

Lucia Fortini, Assessore all’Istruzione e Politiche Sociali Regione Campania;
Oscar Nicolaus, Psicoterapeuta docente di Psicologia della famiglia Università degli Studi di Napoli "Suor Orsola Benincasa";
Marco Ugliano, Dirigente Scolastico Itis Alessandro Volta Napoli

Ingresso riservato a soci e simpatizzanti

2019 11 13 Fossi.012019 11 13 Fossi.02

Mercoledì 13 novembre, ore 17.30 - Aula Magna “Massimo della Campa”, 4° piano
Piazza Vanvitelli, 15 – Napoli

Conferenza
Costellazioni: miti nel cielo

A cura di Elda Fossi, Delegata CIDA (Centro Italiano Discipline Astrologiche) Napoli e Campania e di Elio Pentonieri

I pianeti sono Dei, dice Jung ma non è una intuizione del pensiero moderno. Fin dalle origini della storia dell’uomo sulla terra il cielo è stato popolato dalle sue proiezioni. Un universo magico, interconnesso con l’uomo, abitato da Spiriti, poi un cielo popolato da Dei, Eroi e Miti, espressi da simboli e archetipi che interagiscono con la psiche dell’uomo.
Miti dietro i quali si nascondono leggi Cosmiche che la fisica quantistica sta ancora enunciando e che evidentemente gli Antichi conoscevano e il come ci intriga ancora.
Elda Fossi e Elio Pentonieri ci parleranno di alcuni di questi Miti tratti dalla Fucina di Miti che è l’Eclittica, tra cui possiamo riconoscere il nostro personale Mito e la nostra Costellazione interiore.

Ingresso riservato a soci e simpatizzanti

BesTraining1

BESTraining – Nuovi processi culturali e comunicativi per
gli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Scopri di più: https://www.umanitaria.it/napoli-formazione/napoli-professionisti/1394-progetto-bestraining

2020 01 01 Broadcast Wapp

Gentile socio La invitiamo a salvare sulla rubrica del Suo telefonino il numero del nostro cellulare

3667459871

per poter ricevere future comunicazioni anche via WhatsApp Broadcast

Per ricevere le nostre news direttamente via Whatsapp in modo semplice e gratuito basterà seguire i seguenti passaggi:

  1. Registra sulla tua rubrica il numero 3667459871
  2.  Con WhatsApp invia un messaggio con scritto "SI + nome e cognome"
  3. Inizierai a ricevere direttamente sul tuo cellulare tutte le nostre novità