Stay with us

"Stay with us" è il motto che da qualche tempo utilizziamo e che tutti i nostri frequentatori si sono abituati a vedere sul bollettino degli appuntamenti e sui monitor nei corridoi Humaniter. Un motto che è anche un modo di restare uniti ma distanti, in questo momento di isolamento. Sappiamo tutti che il forzato blocco delle attività non ci permetterà di restare in contatto di persona, ma questo non ci ha tolto la voglia di essere connessi con tutti voi. E' per questo motivo che, sin tanto che non si ritornerà alla normalità, vogliamo stare con voi anche attraverso due appuntamenti fissi: "Angoli di Umanitaria"e "Le mille e una Umanitaria". Nel primo, partendo dalle immagini dei nostri spazi, continueremo a farvi scoprire vicende e protagonisti del nostro Ente; il secondo è un ciclo di articoli che prende spunto dalla nostra storia, da storie reali che appartengono a tutti noi... dove anche voi sarete chiamati a prendere parte a questa narrazione in divenire... ma non vogliamo svelarvi troppo.

Ovviamente non mancheremo di tenervi aggiornati anche con chicche e particolarità provenienti da tutti i nostri settori e le nostre sedi con le nostre molteplici attività! ..."Stay with us"!


Angoli d'Umanitaria

Le mille e una Umanitaria

Ispirandoci ad un classico delle letteratura orientale, in questo momento di forzato isolamento, abbiamo pensato di costruire un nuovo appuntamento, che si chiamerà “Le mille e una Umanitaria”.
La nostra intenzione – mutuando lo stratagemma messo in piedi dalla astuta Shahrazàd, la promessa sposa del crudele sultano Shahriyàr – è quella di proporre una rilettura infinita (o quasi) di alcune vicende della storia del nostro Ente, facendo leva su quei valori di umanità, confronto, solidarietà che, oggi come ieri, devono contraddistinguere lo spirito della nostra comunità. Sarà una serie di appuntamenti il lunedì e il giovedì, non storie inventate, ma brandelli di vita, storie di donne, uomini e bambini, storie di dolore e storie di vittorie, storie di riscatto e storie di sconfitte, comunque tasselli di quel grande mosaico che fu, è, sarà, la nostra istituzione, non appena la situazione si normalizzerà.
Ma non vogliamo far sentire soltanto la nostra voce e la voce di chi ci ha preceduto. Vorremmo sentire anche la Vostra di voce; quindi vi chiediamo di mandarci anche i vostri brandelli di vita, le vostre testimonianze, le vostre esperienze e i vostri ricordi intrecciati con l’Umanitaria, in una concordia discors che possa dare un senso di positività e di etica civile anche in questo momento tormentato, dove occorre anteporre i diritti del singolo ad un dovere collettivo superiore.

Per inoltrare i vostri contributi vi chiediamo di utilizzare questa mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

le mille sito

Seguici su Facebook e Instagram per non perderti nessuna uscita